Da oggi è partita la fornitura per tutte le abitazione della zona balneare per tutta l’estate

Comunicato stampa n° 112/2018

 

Didascalia:
Foto01: Il sopralluogo del sindaco, Roberto Bruno, degli assessori Andrea Nicastro e Gianni Scala e del presidente del consiglio comunale, Turi Borgh, in una abitazione di contrada Granelli

 

Pachino 2 agosto 2018.

«Siamo riusciti a riportare l’acqua nelle case di contrada Granelli: è un bene essenziale e tenteremo di garantirla più a lungo possibile ai residenti». A dichiararlo è il sindaco, Roberto Bruno. Da oggi è partita l’erogazione idrica nelle abitazioni della contrada balneare, grazie ad un accordo tra i comuni di Pachino e Ispica in cui l’ente ragusano concede l’approvvigionamento idrico consentendo l’allaccio alla rete pubblica di Ispica. «Dopo la requisizione dell’impianto ai privati – ha detto il sindaco Bruno – dovevamo trovare il modo per restituire l’acqua ai cittadini: la via più sicura e celere per combattere l’emergenza idrica  era l’accordo con Ispica e, nonostante i tempi necessari per seguire l’iter burocratico, siamo riusciti in poche settimane a consentire la riapertura dei rubinetti». L’amministrazione comunale sta lavorando parallelamente ad altre soluzione aggiuntive di approvvigionamento, per aumentare il flusso idrico giornaliero. «L’obiettivo – ha spiegato il sindaco – è di tentare di garantire la fornitura più a lungo possibile. Stiamo lavorando per questo».

Foto02: Il sopralluogo del sindaco, Roberto Bruno, degli assessori Andrea Nicastro e Gianni Scala e del presidente del consiglio comunale, Turi Borgh, in una struttura balneare di contrada Granelli

«Ci auguriamo – ha dichiarato l’assessore ai Servizi idrici, Andrea Nicastro – di poter scrivere la parola “fine” ad una situazione complicata, grottesca e, soprattutto, spiacevole per i cittadini rimasti senza acqua. Ho seguito personalmente tutta la vicenda assieme agli uffici, che voglio ringraziare per aver collaborato a ricostruire un puzzle difficile per poter tornare a garantire un servizio essenziale per i cittadini di contrada Granelli. Il nostro ringraziamento va anche al sindaco Muraglie e al Comune di Ispica per la disponibilità dimostrata».