Lavori pubblici. Ad aggiudicarsi l’appalto è stata la ditta “Costruzioni e restauri” di Rosolini

Comunicato stampa n° 101/2018

didascalie: da sinistra il sindaco, Roberto Bruno, e l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Scala, durante un sopralluogo nel cantiere della piscia comunale in contrada Camporeale.

 

Pachino 16 luglio 2018.

Il cantiere della piscina comunale di contrada Camporeale è pronto a riaprire. A comunicarlo è l’assessore ai Lavori pubblici ed Urbanistica, Gianni Scala, a seguito del nuovo affidamento dei lavori di completamento dell’opera pubblica, rimasta ferma da più di 4 anni per un contenzioso tra la prima impresa aggiudicataria e il Comune di Pachino.

«Abbiamo districato una complicatissima vicenda – ha dichiarato l’assessore Scala – e finalmente siamo pronti a far ripartire l’opera pubblica». Ad aggiudicarsi i lavori è stata la ditta “Costruzioni e restauri” con sede a Rosolini, poiché la prima in ordine progressivo dell’originaria gara d’appalto. L’importo dei rimanenti lavori dell’opera è di 935 mila euro.

«Un’altra opera importante per la nostra città – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – che abbiamo trovato ferma con le quattro frecce e siamo riusciti a sbloccare e far ripartire, con grande impegno e non senza difficoltà». A fine di luglio verrà avviato il cantiere e il termine dei lavori è previsto entro un anno.