pachinocna

L’incontro si è svolto ieri mattina al palazzo municipale di via XXV Luglio

Pachino 8 Ottobre 2016.

Sostengo alle nuove imprese e lotta serrata all’abusivismo. Questi i temi principali discussi nell’ambito di un confronto tra l’amministrazione comunale e una delegazione della CNA di Siracusa, sede territoriale di Pachino. A fare il punto della situazione c’erano il sindaco Roberto Bruno, l’assessore alle Attività produttive, Gianni Scala, il presidente comunale di CNA Gianni Luciano, il vicesegretario provinciale Gianpaolo Miceli ed i responsabili della sede pachinese Emiliano Recupero e Sebastiano Gradante.

Al centro del confronto temi fondamentali per le imprese del territorio, in primo luogo la necessità di definire un impegno condiviso per la pianificazione e lo sviluppo di aree di insediamento produttivo per incentivare ed attrarre investimenti nel territorio anche in vista della nuova programmazione comunitaria.

Particolare attenzione è stata poi posta sul contrasto al fenomeno dell’abusivismo, di operatori su molteplici settori svolti da soggetti non titolari di partita iva, senza alcuna iscrizione alla Camera di commercio, né posizione previdenziale e assicurativa. Su questo è stata condivisa l’immediata sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra CNA e Comune di Pachino per le segnalazioni dei casi di abusivismo.

Infine l’impegno ad una azione coordinata con tutte le forze sociali per il sostegno delle imprese e per stimolare l’autoimprenditoria con l’individuazione di strumenti mirati da parte del Comune e di supporto anche con soluzioni di credito agevolato e tutoraggio specifico da parte di CNA.

«Il contrasto – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – all’abusivismo commerciale ed artigiano e quello al lavoro nero è una delle nostre priorità, a maggior ragione se possiamo avere un alleato importante come la CNA. E la richiesta di sottoscrivere il protocollo di intesa con CNA su questi temi va nella direzione già intrapresa di pieno ed incondizionato impegno sul fronte della legalità, perché il contrasto all’abusivismo commerciale e al lavoro nero significa difendere le imprese dalla concorrenza sleale».

«E’ stato un incontro proficuo – ha dichiarato Gianni Luciano presidente di CNA Pachino – nel corso del quale abbiamo individuato i principali temi sui quali vogliamo confrontarci con l’amministrazione comunale di Pachino. Questo nella piena consapevolezza che senza impresa e senza la micro e piccola impresa non c’è futuro per il nostro territorio, per questo motivo il sostegno ai tanti colleghi ormai stremati da una crisi incessante è necessario per determinare una prospettiva a tutta la comunità. Al contempo non rinunciamo a sostenere chi vuole scommettere su se stesso, nonostante tutto, accompagnando gli aspiranti imprenditori in un percorso attento finalizzato alla creazione d’impresa».