bandabardò00

Il concerto numero 1498 della band toscana si è svolto sabato sera al porto Fossa nel borgo marinaro

Pachino 5 Settembre 2016. È stato un concerto all’insegna dell’ottima musica e del divertimento quello della Bandabardò. I musicisti guidati dal frontman Enrico “Erriquez” Greppi hanno conquistato il pubblico accorso sabato sera nella location di porto Fossa a Marzamemi. La band toscana, che propone un genere rock & folk e calca il palcoscenico della musica italiana da più di venti anni, si è esibita nel borgo marinaro nel suo 1498esimo concerto. «Marzamemi – così ha salutato il leader della Bandabardò, Enrico “Erriquez” Greppi – è un posto meraviglioso».

I musicisti toscani hanno cenato in uno dei più noti ristoranti della frazione e poi sono saliti sul palco di porto Fossa, proponendo i brani più importanti dei 13 album all’attivo, canzoni di impegno sociale, amore e passioni e tra le più cantate e applaudite dal pubblico ci sono state “Tre passi avanti”, “Ubriaco canta amore”, “Vento in faccia”, “Succederà”, “Manifesto”, “Il muro del canto”, “Disegnata”, “Mojito footbal club” e il gran finale con la trascinante “BeppeAnna”.

bandabardò03

«Un concerto – ha dichiarato l’assessore alla Cultura e allo Spettacolo, Gisella Calì – che è stato sicuramente tra gli eventi culturali e musicali più importanti dell’estate, assieme al Festival del Cinema di Frontiera. Abbiamo raggiunto il duplice obiettivo di richiamare a Marzamemi giovani dei comuni limitrofi e turisti nel mese di settembre, perseguendo la destagionalizzazione. Il secondo è stato quello, in continuità con il concerto dei Tinturia del 2014, di utilizzare nuove location del borgo marinaro, al fine di valorizzarlo in tutto il suo splendore e anche per trovare “sfogo” al flusso di turisti che accalca il centro storico».

bandabardò02

«Ottimo successo dell’evento – ha detto il sindaco, Roberto Bruno -, con una band di caratura nazionale e dalla produzione impegnata e divertente. Questa ed altre manifestazioni programmate a settembre ci stanno consentendo di avviare un percorso di prolungamento dell’estate di qualche settimana. Uno “slittamento” che vuol dire più visitatori e maggiori introiti per i nostri esercizi commerciali e ricettivi e per gli operatori turistici. Non è ancora conclusa ma siamo già soddisfatti del flusso turistico della stagione estiva 2016 che ha superato abbondantemente quello dello scorso anno».