consigliocomunale11ott2016

 Pachino 12 Ottobre 2016.

Una nuova stazione appaltante per importi superiori a 40 mila euro per forniture e servizi e 150 mila euro per i lavori. E un nuovissimo regolamento di gestione del cimitero che sostituisce uno vecchio di 30 anni.

Ieri sera l’aula di via Rubera ha detto “si” allo schema di convenzione e di regolamento per l’adesione alla Centrale unica di committenza di Modica e al regolamento locale di polizia mortuaria.

«Finalmente – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno -, siamo riusciti ad adeguarci alla nuova normativa nazionale in tema di appalti, scegliendo la stazione appaltante di Modica, già costituita e che comprende i comuni di Scicli, Pozzallo, Ispica, Augusta, Noto e Rosolini. Riteniamo sia una soluzione confacente alla struttura organizzativa dell’ente ed idonea ad assolvere alla complessa funzione degli approvvigionamenti e degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture. Adesso sbloccheremo diverse opere di fondamentale i portanza per la città».

E dopo trent’anni un nuovo e adeguato regolamento di gestione del cimitero, su cui c’è stato un serrato e proficuo dibattito tra maggioranza e opposizione che ha portato all’integrazione e alla modifica di diverse parti del testo. E’ stata posticipata, invece, la decisione sulle tariffe.

«L’obiettivo – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici e Servizi cimiteriali, Gianni Scala – è quello di dotare la cittadinanza, gli operatori del settore e gli uffici di uno strumento più attuale, che sia effettivamente rispondente al quadro normativo vigente e con l’intento di fare chiarezza nell’attribuzione delle competenze gestionali».

Inoltre sono state approvate le modifiche al regolamento per l’Imposta unica comunale: gli adeguamenti Tasi alla normativa nazionale e l’adeguamento delle utenze Tari. Il consiglio ha anche preso atto della formalizzazione dell’adesione al Distretto turistico degli Iblei, che ha chiuso una vicenda burocratica durata 6 anni.

«Oltre all’importanza dei provvedimenti approvati – ha sottolineato il sindaco – non posso non plaudire il senso di responsabilità di maggioranza e opposizione che insieme hanno lavorato e approvato i punti all’ordine del giorno mirando all’unico obiettivo possibile: il miglioramento dei servizi della nostra comunità».