La giunta ha approvato la delibera per il riuso del patrimonio edilizio di Pachino e Marzamemi

Pachino 8 Maggio 2015. Il riuso del patrimonio edilizio pachinese per limitare lo spopolamento del centro storico e incentivarne la vitalità economica. La giunta guidata dal sindaco Roberto Bruno ha approvato una delibera sugli interventi urgenti a sostegno del settore edile ed artigiano per il miglioramento del patrimonio edilizio ricadente nei centri storici di Pachino e Marzamemi. «L’obiettivo dell’atto – ha dichiarato il primo cittadino – è quello di valorizzare il patrimonio edilizio e di dare un concreto sostegno al settore edile e artigiano attraverso la concessione di incentivi ai privati negli interventi di recupero e riqualificazione, incluso il rifacimento delle facciate degli edifici». Gli incentivi saranno possibili nei casi di manutenzione ordinaria o straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia comprensiva di opere per il cambio di destinazione d’uso. Le agevolazioni riguardano l’esenzione dagli oneri concessori previsti dalle norme, l’esonero totale del canone di occupazione del suolo pubblico per i ponteggi del cantiere, e lo sgravio percentuale della Tari per l’anno fiscale successivo a quello di completamento dei lavori. Agevolazioni e sgravi arriveranno presto nell’aula consiliare di via Rubera per essere sottoposti all’approvazione del consiglio comunale e avranno valore un anno.