La giunta ha approvato il progetto di rilievo e censimento delle nuove aree comunali.

 

Pachino 23 Ottobre 2017.

«La prima fase dell’ampliamento del cimitero ci consentirà di potere affidare in concessione 110 tombe per un totale di 700 posti». Il sindaco, Roberto Bruno, e l’assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica, Gianni Scala, hanno annunciato l’avvio dei lavori di ampliamento del cimitero comunale.

Da domani partirà l’iter per concedere le aree per la realizzazione delle nuove tombe.

«Abbiamo avviato – ha dichiarato l’assessore Scala – una ricognizione all’interno del nucleo storico del cimitero, per capire se c’era la possibilità di individuare degli spazi da mettere a disposizione dei centinaia di richiedenti. E il censimento ha dato i frutti sperati».

Nel rilievo sono state individuate 23 aree (per 196 posti) date in concessione ma non ancora costruite o costruite e non completate, ai cui concessionari è stata data una proroga di 6 mesi per concludere i lavori pena la revoca.

Tra quelle libere da assegnare, sarà possibile realizzare 87 tombe (tra familiari e biposto) per un totale di quasi 500 posti.

«E’ giusto precisare – ha continuato l’assessore Scala – che l’assegnazione delle aree avverrà per scorrimento delle graduatorie esistenti già approvate in giunta, una volta che diventeranno definitive».

«La soluzione alla spinosa questione del cimitero – ha detto il sindaco Bruno – parte da qui: tra poche settimane avremo 700 posti in più, in attesa della conclusione degli iter del progetto di ampliamento e della realizzazione del nuovo colombario.

Siamo riusciti ad ottenere l’ennesimo risultato da considerare storico: questa è l’ennesima dimostrazione delle risposte concrete che questa amministrazione da ai propri cittadini».