Ad aggiudicarsi i lavori è stata la ditta “Tecnologie edili” di Pozzallo. La spesa è di 23 mila euro

(un tratto danneggiato della condotta in contrada Fiumara a Noto)

Pachino 25 Gennaio 2017.

Sono partiti i lavori di riparazione alle condotte idriche di Noto e Rosolini, danneggiate dal maltempo che ha investito tutta la Sicilia Orientale.

Oggi stesso ad aggiudicarsi i lavori per aver presentato la migliore offerta sulle tre pervenute all’ufficio Servizi idrici e fognari è stata la ditta “Tecnologie edili”, con sede a Pozzallo. Le operazioni costeranno 23 mila euro e cominceranno oggi stesso.

«Il maltempo – ha dichiarato il vicesindaco, Andrea Nicastro, assessore ai Servizi idrici e fognari -, ha causato gravi danni ed è stata necessaria una somma urgenza per intervenire immediatamente, affinché il servizio possa tornare ad essere garantito. L’onda di piena nella zona del Tellaro ha buttato giù il traliccio che sosteneva le tubazioni della condotta, assieme agli alberi, causando rotture, infiltrazioni e le conseguenti infiltrazioni nelle tubature della  rete civica comunale. Entro una settimana la ditta che ha ottenuto i lavori per aver presentato la migliore offerta ha assicurato che l’erogazione tornerà ad essere regolare. Ci scusiamo con i cittadini per i disagi».

L’amministrazione ha comunicato che continuerà ad essere mantenuta in vigore l’ordinanza di divieto di utilizzo dell’acqua in via precauzionale, per scopi alimentari, se non previa bollitura. «Finché – ha continuato l’assessore Nicastro – i danni non verranno completamente riparati. Si ribadisce che nonostante l’ordinanza e i relativi divieti, la casa dell’acqua di via Taranto continua ad essere regolarmente in funzione e garantisce la normale erogazione».