L’iniziativa è stata organizzata dalla Consulta comunale dell’Agricoltura e dell’Agroalimentare

Pachino 4 Febbraio 2016. «Tutelare il pomodoro di Pachino per salvare i nostri agricoltori e le loro famiglie dalla grave crisi che ha colpito il comparto ortofrutticolo». Il sindaco di Pachino, Roberto Bruno (da diversi giorni in riunione permanente con i rappresentanti della Consulta comunale dell’Agricoltura e dell’Agroalimentare), sosterrà l’iniziativa degli agricoltori che domenica durante l’intera giornata in piazza Vittorio Emanuele doneranno il loro prodotto per manifestare pacificamente il disagio sociale ed economico che stanno vivendo a causa del crollo dei prezzi dell’ “oro rosso” di Pachino. «Al posto dei carri – ha dichiarato il primo cittadino, Roberto Bruno -, ci sarà il pomodoro di qualità che produce la nostra terra. La situazione degli agricoltori non è più sostenibile a causa dei prezzi bassissimi del pomodoro con cui non si riesce a coprire nemmeno i costi di produzione. Così affiancheremo anche in questa iniziativa gli agricoltori, che durante i festeggiamenti di Carnevale previsti domenica in piazza Vittorio Emanuele doneranno il loro prodotto in segno di pacifica protesta. Abbiamo già portato le problematiche di Pachino alla ribalta nazionale ed europea, grazie all’interessamento del ministro Maurizio Martina, del deputato nazionale Sofia Amoddio e dell’europarlamentare Michela Giuffrida e continueremo la nostra opera di sostegno a tutte quelle iniziative necessarie a difendere gli agricoltori contro ogni forma di speculazione».