giunta

Pachino 6 Agosto 2015. Due conferme, una new entry e un posto ancora da assegnare. Il sindaco, Roberto Bruno, a dieci giorni dall’azzeramento, oggi ha ricomposto la giunta, seppur parzialmente. «Ad un anno di distanza dalla vittoria delle elezioni amministrative – ha dichiarato il sindaco Bruno – ho verificato l’assetto delle forze che compongono la mia maggioranza aggiustando ciò che era necessario. Niente lacerazioni, niente scontri ma solo un riequilibrio». Del nuovo esecutivo fanno parte nuovamente Andrea Nicastro, 44 anni, presidente di Io Cambio Pachino, e Gisella Calì, 41 anni, attrice e regista teatrale professionista, una indicazione tecnica. Il terzo nome è quello di Gianni Scala, 51 anni, dirigente del Partito Democratico. «Per il momento mi riservo di non assegnare le deleghe – ha continuato Bruno – perché aspetto di completare la giunta. L’obiettivo è quello di ricomporre il quadro originario del Nuovo Centrodestra, da cui si sono staccati i consiglieri di Gente Comune, affinché il quarto assessore possa essere espressione del gruppo consiliare originario».

«Terminata questa verifica di maggioranza – ha voluto precisare Roberto Bruno – che mi auguro di chiudere nelle prossime ore, occorre rafforzare e consolidare l’attività amministrativa e raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati in campagna elettorale e durante questo primo anno di governo della città. Tanto è stato già fatto, con grandi sacrifici, ma siamo consapevoli che c’è ancora bisogno di lavorare alacremente. In ciò potrò contare nel sostegno dei miei gruppi consiliari e della fattiva collaborazione della nuova giunta comunale».