Pachino 7 Ottobre 2015. «Sbloccato l’iter della piscina comunale: presto ripartiranno i lavori di completamento». A dare la notizia è stato l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Scala. «Sono  stati individuati nuovi tecnici collaudatori – ha dichiarato il componente della giunta guidata dal sindaco Roberto Bruno -, per superare tutte le controversie legate ai lavori della piscina comunale, rimasti bloccati per sin troppo tempo. Ad occuparsi della nuova fase di collaudo saranno i tecnici dello studio di progettazione “Spi”: l’ingegnere Piero Nicastro e l’architetto Paolo Mallia. Inoltre, sarà affidato l’appalto dei lavori all’impresa “Amoddio”, con sede a Rosolini, così, finalmente, il cantiere di contrada Camporeale potrà riaprire. Ci auguriamo che i lavori possano essere completati al più presto per scrivere la parola “fine” ad un’opera pubblica il cui finanziamento risale a quasi quindici anni fa e la posa della prima pietra è stata fatta da un lustro». «Senza volere entrare nel merito – ha dichiarato il sindaco Bruno – delle responsabilità per cui i lavori sono rimasti bloccati per mesi, siamo riusciti a venire a capo di una vicenda complicata, sbloccando definitivamente l’iter burocratico. Adesso attendiamo la ripresa dei  lavori, certi che la struttura rivestirà un importante ruolo nel territorio, dal punto di vista sportivo e sociale».