Pachino 15 Gennaio 2016. «Spagna, Svizzera, Belgio, Germania Francia e Hong Kong: Pachino e tutto il territorio della zona sud verrà promosso nelle più importanti fiere turistiche mondiali». A comunicarlo è stata l’assessore al Turismo, Cultura e Spettacolo, Gisella Calì. Il comune nei giorni scorsi ha siglato un protocollo d’intesa con Noto, Avola, Siracusa e l’associazione albergatori di Noto per partecipare alle fiere turistiche. «La decisione di partecipare alle fiere specializzate di settore – ha dichiarato l’assessore Calì -, nasce dalla consapevolezza che la cultura e il turismo rappresentano dei veri e propri “volani” per un ampio sviluppo economico della città e in grado di  rafforzare l’immagine identitaria del territorio, creando nuove opportunità di mercato».

Il Comune di Noto è stato individuato come comune capofila, l’attuazione del progetto è stata  affidata all’associazione albergatori di Noto e sono state individuate 4 guide provinciali specializzate e multilingua a rappresentare i territori in queste fiere. Nello specifico le fiere partono proprio oggi con “Fitur” a Madrid in Spagna, dal 28 al 30 gennaio “Fespo” a Zurigo, in Svizzera, dal 2 all’8 febbraio “Vakantiesalon” a Bruxelles in Belgio, dal 10 al 14 febbraio al “Free” di Monaco di Baviera in Germania e dal 4 all’8 marzo sempre in Germania all’ “Itb” di Berlino. Dal 17 al 20 marzo sarà la volta del “Salon Mondial du Tourism” di Parigi, in Francia e, infine, dal 16 al 19 giugno “Ite & Mice” ad Hong Kong. «Con il progetto Visit Pachino – ha continuato l’assessore Calì – si intende rappresentare la città ed i suoi imprenditori alle fiere turistiche all’estero, con una particolare attenzione alla promozione dei prodotti enogastronomici e dei servizi turistici locali. Hanno già aderito diverse imprese e c’è ancora tempo per partecipare all’iniziativa».

Le fiere saranno, inoltre, una opportunità per i produttori locali di incontrare buyer internazionali.

Il Comune di Pachino ha, inoltre, previsto la realizzazione di un catalogo dove verranno inserite le strutture alberghiere, b&b, agriturismi, tavola calda, ristoranti, pub, pasticcerie, case vitivinicole e oleifici, case vacanze, consorzi, aziende ortofrutticole, agenzie viaggi, servizi, aderenti all’iniziativa di promozione della città, suddivise per categoria.

All’interno del catalogo, che sarà rivolto sia ai turisti individuali che agli operatori turistici, sarà presente una descrizione del territorio e dei percorsi turistici.

«La partecipazione alle fiere – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno -, con gli altri comuni rappresenta un obiettivo strategico per il nostro territorio, perché ci consente di “agganciarci” ai flussi turistici di mete importanti quali Siracusa e Noto».