Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del Mare: inaugurati gli infopoint

previsti dal progetto “Cultura del Mare e dell’Accoglienza” e presentate ieri sera a

Scoglitti le nuove attività.

 

VITTORIA (RG) – Con il taglio del nastro dell’infopoint ospitato all’interno del suggestivo faro di pescaturismo 1 bisScoglitti si sono ieri sera simbolicamente inaugurati tutti gli infopoint previsti dal progetto “Cultura del Mare e dell’Accoglienza” che rientra tra le azioni programmate dal “Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del Mare” finanziato e riconosciuto dalla Regione. Sono dodici in tutto i Comuni costieri della Sicilia che fanno capo al distretto e che adesso operano in rete scambiandosi informazioni, attività, eventi e promuovendo un prodotto turistico di grande attrattiva perché legato al mare e alle splendide spiagge. Cinque i Comuni del Sud Est siciliano coinvolti in modo diretto dal progetto “Cultura del Mare e dell’Accoglienza” ideato dalla cooperativa Logos dopo aver vinto il relativo bando pubblico promosso dal Distretto. Si tratta dei Comuni di Vittoria (con Scoglitti), Santa Croce Camerina (con Punta Secca), Pachino (con Marzamemi), Pozzallo, Augusta. Una sinergia tra enti pubblici che consente di sviluppare meglio i servizi offerti ai turisti e di avviare una programmazione congiunta sulla base delle esigenze degli operatori stessi. Sono infatti già iniziate le azioni di monitoraggio e audit delle strutture ricettive e si è già al lavoro per i nuovi progetti a cui sono stati affiancati i relativi bandi. Lo ha spiegato ieri sera Fabio Nicosia, il presidente del Distretto Pescaturismo, annunciando la pescaturismo 4collaborazione anche con altre realtà territoriali, come i Gac, per la creazione del museo del mare, e confermando la volontà di proseguire nel confronto con Soaco e Distretto Turistico degli Iblei per l’attivazione di uno sportello informativo e di promozione territoriale all’aeroporto di Comiso. Ad intervenire, illustrando nel dettagli la collaborazione istituzionale che si è venuta a creare e i particolari del progetto “Cultura del Mare e dell’Accoglienza” sono stati il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, l’assessore di Pachino, Gisella Calì, il vicesindaco di Santa Croce Camerina, Francesco Corallo, il presidente di Logos, Rosario Alescio. Tra le nuove attività presentate dal Distretto Pescaturismo ci sono anche alcune iniziative che mirano a potenziare e valorizzare l’offerta turistica attraverso iniziative che esalteranno i luoghi e i borghi marinari, mettendo in rete attività di animazione, escursioni, eventi locali. “Per le strutture ricettive abbiamo inoltre pensato ad attivare il percorso per migliorare la brand reputation e un sistema di prenotazione alberghiera – spiega il presidente del Distretto, Fabio Nicosia – Sono disponibili 100 licenze per ciascuno dei servizi e stiamo già contattando le strutture per informarle opportunamente. Stiamo inoltre lavorando all’implementazione del portale web per la promozione del prodotto turistico locale, e delle relative azioni di marketing, comunicazione, commercializzazione”. Ad illustrare i dettagli del progetto “Cultura del Mare e dell’Accoglienza” è stato Rosario Alescio, presidente di Logos: “Possiamo contare su uno straordinario valore aggiunto che è il nostro bellissimo mare assieme alle nostre straordinarie spiagge dorate. Dobbiamo partire da questi elementi per aggredire un’ampia fetta di mercato di turisti su scala mondiale considerato che il mare oggi rappresenta l’80% dei flussi turistici della Sicilia, stimati in 13 milioni di presenze. Nel Sud Est della Sicilia abbiamo territori spettacolari che sono in grado di emozionare i nostri turisti. L’abbiamo già visto con i tour operator e con i giornalisti della stampa specializzata. Sono rimasti colpiti favorevolmente anche da aspetti semplici, come il giro in barca con i pescatori o il mercato del pesce di Scoglitti o ancora le pietanze elaborate dai nostri bravissimi ristoratori. Abbiamo potenzialità da sviluppare e con questo progetto lo faremo”. Gli infopoint già attivati nei vari Comuni, come hanno poi spiegato gli amministratori comunali, hanno al loro interno le foto e il materiale promozionale di tutti i territori che sono in rete all’interno del Distretto. Inoltre il personale, debitamente formato, è in grado di offrire informazioni sulla realtà locale aiutando così il turista ad operare le proprie scelte rispetto a luoghi da vedere o itinerari da seguire. A Vittoria e Scoglitti sono state inoltre realizzate delle mappe, una carta per lo shopping e i prodotti tipici e una guida ai numeri utili. Il distretto è nato dalla sinergia tra dodici Comuni costieri della Sicilia (Augusta, Balestrate, Cefalù, Isola delle Femmine, Pachino, Petrosino, Pozzallo, Santa Croce Camerina, Terrasini, Trappeto, Vittoria, Ustica) ed è finanziato dalla Regione attraverso i fondi PO FESR 2007/2013 Ob. operativo 3.3.3 Linea 3.3.3.A. Sito web www.sicilianjourney.com
07 agosto 2015

ufficio stampa “Cultura del Mare e dell’Accoglienza”

Michele Barbagallo per MediaLive