Il servizio è stato avviato sabato scorso e si svolgerà ogni settimana. Rilevate 90 infrazioni su 600 veicoli

PoliziaMunicipale01 Pachino 22 Marzo 2016. La copertura assicurativa e la revisione dei veicoli sarà verificata automaticamente da “Streetcontrol”, un sistema di controllo in dotazione al comando di Polizia municipale. I primi servizi di controllo delle pattuglie della Polizia municipale sono iniziati sabato scorso, in cui è stata utilizzata la nuovissima apparecchiatura che, montata sulle auto del comando, verifica tramite il rilevamento del numero di targa la copertura assicurativa, la revisione, il possesso e la proprietà dei veicoli nei casi di furto. Su 900 veicoli controllati, sono emerse 90 infrazioni complessive.

«Un’attività – ha spiegato il comandante della Polizia municipale, Nicola Campo -, che ha l’obiettivo di dissuadere chi utilizza il veicolo con superficialità. Presto scatteranno le sanzioni in base alle infrazioni rilevate».

Sabato pomeriggio, invece, è partita anche l’attività di controllo della velocità stradale, con il posizionamento di un autovelox in viale Sebastiano Fortuna (strada comunale per Marzamemi). In poco più di 3 ore sono stati sanzionati 75 automobilisti per eccesso di velocità, ma il dato che fa riflettere è il numero di veicoli che sono transitati nelle 3 ore: 1.370.

«Un flusso consistente – ha continuato Campo -, e il solo fatto di monitorarlo costantemente ci permette di organizzare meglio e con la dovuta tempistica un servizio appropriato a regolamentare l’enorme quantitativo di traffico veicolare verso il borgo marinaro che si prevede nel periodo estivo».

Ma le novità non finisco qui. Nell’ambito di una modernizzazione della gestione dell’attività degli agenti e dei servizi, i vigili urbani potranno utilizzare un nuovissimo tablet e una mini stampante per effettuare e notificare le sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada. «Così – ha precisato il comandante – avremo maggiori certezze e saranno evitati errori di compilazione della modulistica». Inoltre, la pattuglia ecologica è stata dotata di telecamere nascoste per “pizzicare” chi dovesse abbandonare rifiuti in giro per la città e la periferia.

«La modernizzazione informatica – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – ci consente di migliorare i servizi nei confronti dei cittadini e di garantire maggiore sicurezza».

PoliziaMunicipale02