La cerimonia avrà inizio alle 10,30. Sono stati invitati tutti i deputati, regionali e nazionali, della provincia di Siracusa

Pachino 28 Aprile 2017.

Il nuovo ponte di via XXV Luglio verrà riaperto al traffico veicolare domenica 30 aprile alle 10,30.

Dopo una serie di vicissitudini tecniche che hanno causato lo slittamento del termine dei lavori, il ponte tornerà ad assumere quel ruolo di primaria importanza nel traffico veicolare in ingresso ed in uscita dal centro urbano di Pachino e verso il limitrofo comune di Portopalo di Capo Passero.

I lavori, avviati un anno fa, hanno subito qualche mese di ritardo dovuto ad una variante in corso d’opera eseguita.

«Il ponte – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Scala -, versava da decenni in condizioni fatiscenti. Grazie agli interventi di demolizione e ricostruzione delle mensole in cemento armato, delle ringhiere corrimano, degli elementi strutturali e dell’intera carreggiata stradale, abbiamo restituito una importante opera pubblica alla città, fondamentale arteria di collegamento con il cimitero comunale e con Portopalo».

La conclusione dei lavori è slittata a causa di un problema tecnico dovuto ad un errore progettuale,  risolto con una perizia di variante e senza esborsi economici aggiuntivi per la realizzazione dell’intervento.

«A pochi giorni di distanza – ha dichiarato il sindaco Roberto Bruno – dal taglio del nastro del palco centrale di piazza Vittorio Emanuele, questa amministrazione centra un altro obiettivo, quello di ristrutturare il ponte, che vuol dire ridare ai cittadini una viabilità migliore e più sicura e avviare anche la riqualificazione di una intera zona. Non solo, garantiremo un alleviamento delle difficoltà alla viabilità nella strada provinciale che collega Marzamemi e Portopalo, dovute alla chiusura del ponte Cavettone, che la rende intransitabile. Un altro problema su cui siamo impegnati con il Libero consorzio di Siracusa per trovare una tempestiva soluzione.

Cominciano ad emergere con chiarezza i risultati perseguiti attraverso l’impegno, la concretezza e l’abnegazione di questa amministrazione. Noi continuiamo a lavorare, lasciamo agli altri le chiacchiere e le polemiche». Il taglio del nastro è previsto domenica alle 10,30.