ponteViaXXVLuglio

L’opera è stata completata e l’apertura slitterà a causa di un errore progettuale

 

Pachino 5 Agosto 2016. Un problema tecnico dovuto ad un errore progettuale che verrà risolto con una perizia di variante. Oggi la giunta comunale ha approvato l’atto che consentirà di concludere l’iter amministrativo in vista della riapertura nel più breve tempo possibile la strada nel tratto del ponte di via XXV Luglio.

«Un problema – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Scala -, nato in fase di collaudo per cui abbiamo ritenuto opportuno invitare sia il responsabile della direzione dei lavori che il collaudatore, ognuno per le proprie competenze, a produrre con estrema urgenza una soluzione tecnica per risolvere gli inconvenienti».

L’amministrazione smentisce categoricamente ogni voce di presunte negligenze nella fase di controllo, poiché non emerge alcuna responsabilità né della giunta né degli uffici.

Inoltre, la scoperta dell’errore durante il collaudo è da considerarsi segno di attenzione da parte di chi ha lavorato e verificato la realizzazione dell’opera che ha consentito di porre rimedio.

«Voglio rasserenare i miei concittadini – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno -, anche quelli più scettici, che il ponte di via XXV Luglio riaprirà al più presto, giusto il tempo dell’intervento previsto dalla variante e, quindi, finalmente il collaudo.

Non solo, ma per evitare inutili e sterili polemiche, non ci sarà alcun esborso economico aggiuntivo per la realizzazione dell’intervento in variante poiché i maggiori lavori saranno finanziati mediante la rimodulazione del quadro economico e, pertanto, mediante il finanziamento dell’opera attingendo anche fra le somme previste per le competenze tecniche spettanti al progettista, per la ricostituzione della voce “imprevisti” da utilizzare per tali finalità».