Avviso di selezione pubblica per 6 progettisti under 45. Sarà possibile partecipare sino al 5 febbraio 2018

Comunicato stampa n° 6/2018

Pachino 17 Gennaio 2018.

Un laboratorio di giovani progettisti per rilanciare i lavori di revisione del Prg e rendere Pachino più smart. Si chiama “City e urban lab” il nuovo avviso pubblico con cui l’amministrazione comunale selezionerà 6 progettisti under 45 che collaboreranno con gli uffici comunali per la realizzazione di nuovi progetti legati alla programmazione delle azioni di trasformazione urbana connesse, soprattutto, con la revisione del PRG vigente, oltre alle politiche comunitarie a sostegno dello sviluppo e dell’innovazione tecnologica e sociale.

«Il nuovo gruppo di progettisti – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici e all’Urbanistica, Gianni Scala -, sarà chiamato al coordinamento degli interventi di pianificazione strategica del territorio – con sostegno ai progettisti della revisione del PRG, contribuire attivamente alla trasformazione di Pachino in città intelligente, capace di migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini. Ma anche rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione, migliorare l’accesso alle tecnologie dell’informazione, promuovere l’occupazione e sostenere la mobilità dei lavoratori ed anche l’inclusione sociale e combattere la povertà».

Sarà possibile partecipare al bando fino al 5 febbraio 2018 (presentando istanza all’ufficio protocollo del palazzo centrale di via XXV Luglio) e il periodo di attività professionale previsto è di 12 mesi con un compenso forfettario di 36 mila euro per tutti i tecnici selezionati (6 mila euro per ogni professionista).

«Otterremo un duplice risultato – ha commentato il sindaco, Roberto Bruno -, innanzitutto di avere un gruppo di giovani professionisti motivati che possano contribuire alla revisione del Prg, per cui è già stato fatto un lavoro preparatorio ed à anche pronto il bando per l’affidamento del’incarico al nuovo progettista. Nel contempo sarà implementato il parco progetti del Comune grazie ad idee che contribuiranno a rendere la città sempre più “smart”».