Pachino 11 Ottobre 2016.

Meno palazzi comunali, più risparmio per le casse dell’ente. Avviata già da giugno del 2014, continua l’operazione di riassetto e riorganizzazione degli uffici comunale che ha l’obiettivo di accorpare le sedi municipali per renderle maggiormente fruibili ai cittadini e per risparmiare nelle spese di affitto e di gestione.

Così, entro il 2016, gli uffici del primo piano di via Mallia che ospita i settori Ecologia, Tributi e Commercio, saranno spostati nel vecchio immobile della scuola “Sgroi” di via Mascagni.

«E’ una scelta – ha raccontato l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Scala -, che ci consente di raggiungere diversi obiettivi. Oltreché quelli di ridurre le spese e accorpare i servizi, concentreremo nei due edifici attigui di via Mallia il plesso scolastico. Ci scusiamo sin da ora con le famiglie degli studenti e con i docenti e il personale scolastico per eventuali disagi che potrebbero verificarsi».

Nel periodo estivo l’amministrazione comunale ha riconsegnato l’immobile in affitto di via Unità, spostando gli uffici Commercio, Sportello unico Attività produttive Agricoltura.

Il prossimo “taglio” previsto sarà l’immobile di via Matteotti, che attualmente ospita Cultura, Pubblica istruzione, Spettacolo, Turismo e Biblioteca.

«Abbiamo messo mano – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno -, ad un problema annoso, quello dei tanti affitti e delle tante sedi decentralizzate, e lo stiamo risolvendo nel giro di pochissimsi anni: abbiamo già tagliato gli affitti di diversi immobili e preso arriverà la svolta: la nuova ala di via Bixio del palazzo municipale, progetto di riqualificazione finanziato per 922 mila euro dalla Regione grazie ai fondi del Patto per la Sicilia».