La messa in esercizio è prevista a luglio e i costi saranno identici a quelli di piazzale Taranto

Pachino 13 Giugno 2017.

La seconda casa dell’acqua nascerà in piazza Ugo La Malfa. Sono cominciati i lavori di realizzazione della struttura davanti al palazzetto ex Inam e la messa in esercizio è prevista per l’inizio di luglio.

«A sei mesi dall’inaugurazione della prima casa dell’acqua – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – aperta a fine dicembre nello spiazzale di via Taranto, e dopo il grande successo riscontrato, arriva così il secondo impianto che servirà i cittadini residenti nei quartieri limitrofi.

Verranno finalmente servite le due aree più popolose della città: quella est, che ha visto la riqualificazione di quel quartiere con l’apertura del nuovo terminal degli autobus (inclusi quelli da e per Marzamemi) e adesso quella ovest che, ne siamo sicuri, promuoverà una riqualificazione anche di questa parte della città».

I costi dell’acqua saranno popolari,  identici alla prima casa dell’acqua, e sono stati calcolati in base ai meccanismi di filtraggio. La naturale microfiltrata costerà 3 centesimi al litro, mentre l’acqua naturale osmotizzata e demineralizzata avrà un costo di 6 centesimi al litri. La gasata costerà 8 centesimi. Il servizio sarà attivo tutto il giorno.

«Continua – ha dichiarato l’assessore all’Ecologia, Andrea Nicastro -, l’attività dell’amministrazione che punta a ridurre la produzione di rifiuti derivanti dagli imballaggi in PET dell’acqua. Un altro importante passo in avanti verso una condotta virtuosa ed ecologicamente orientata».